Codice di Pratica - Per la Sicurezza nell'Autotrasporto

Background

La logistica urbana è una delle quattro strategie individuate dalla Commissione europea per raggiungere l’obiettivo di abbattere le emissioni e il traffico nelle città. Il Comitato per l'Albo dei Trasportatori per conto terzi ha deliberato il 27 giugno 2006 (Delibera n. 14/06) l'istituzione di uno schema di Certificazione delle Imprese di trasporto denominato Codice di Pratica. Questo schema riporta molti dei principi che sono alla base dello standard ISO 9001 e ne aggiunge altri che si ispirano ai requisiti di sicurezza specifici per l'autotrasporto.

In sintesi

LRQA Italy è accreditato dal Ministero dei Trasporti - Comitato Centrale per l’Albo Nazionale delle Persone Fisiche e Giuridiche che esercitano l’Autotrasporto di Cose per Conto di Terzi - per la certificazione del Codice di Pratica, una norma tecnica che si applica alle imprese di autotrasporto che trasportano merci pericolose, derrate deperibili, rifiuti industriali e prodotti farmaceutici (cfr. il sito dell'Albo www.alboautotrasporto.it).                                

La certificazione rispetto al Codice di Pratica rappresenta uno strumento di controllo del rischio ed un vantaggio commerciale per le aziende di trasporto che potranno proporsi ai propri committenti con un valore aggiunto. Il valore aggiunti nasce dal fatto che la certificazione ha l'obiettivo di far comprendere ed applicare dei requisiti che dovrebbero portare alla diminuzione degli incidenti e dei danni alle merci trasportate, anticipando e gestendo i rischi, non solo nei luoghi dove si caricano e si scaricano le merci, ma anche e soprattutto sulla strada che deve essere considerata alla pari di qualunque altro luogo di lavoro.

Verifica di Certificazione

Le aziende che otterranno la certificazione da parte di LRQA, saranno iscritte in un elenco gestito dal Comitato Centrale dell’Albo dell’autotrasporto di cose per conto di terzi e a cui potranno accedere i committenti. Annualmente tali imprese, saranno sottoposte ad una verifica di sorveglianza da parte di LRQA per verificare la continua idoneità e attuazione del loro sistema di gestione e lo stato di ottemperanza dello stesso ai requisiti dettati dal “Codice di Pratica”.