Transizione ISO 50001

Con la pubblicazione della norma ISO 50001:2018, Il 20 agosto 2018, la ISO 50001:2011 è stata ritirata sebbene continuerà a valere per un periodo di transizione di 36 mesi.

Nell’ambito di tale periodo, ovvero fino al 19 agosto 2021, saranno valide sia le certificazioni emesse a fronte della ISO 50001:2011, sia le certificazioni emesse a fronte delle nuove ISO 50001:2018.
Tuttavia, partire dal 20 febbraio 2020 gli Organismi di Certificazione potranno svolgere esclusivamente audit secondo i requisiti della ISO 50001:2018, sia per nuove certificazioni che per la sorveglianza o il rinnovo di quelle esistenti.

Al termine del periodo di transizione (19/08/2021) le certificazioni rilasciate a fronte della ISO 50001:2011 non saranno più valide.

Ai fini della transizione, l’Organizzazione certificata deve sottoporsi ad un audit a fronte della ISO 50001:2018. Tale audit può essere eseguito in occasione di:

  • un audit di sorveglianza pianificato, 
  • un audit di rinnovo,
  • un audit specifico ad hoc.

Quando gli audit di transizione sono effettuati in concomitanza con un audit di sorveglianza pianificato o con un audit di rinnovo, si renderà necessario un tempo aggiuntivo per avere certezza che tutte le attività siano coperte sia a fronte della norma esistente che della nuova.