FSSC 22000 lancia la versione 4 del sistema di gestione per la sicurezza alimentare

A seguito di un processo di consultazione durato 14 mesi tra differenti imprese, organismi di certificazione, organismi di accreditamento, enti di formazione e governi, la FSSC 22000 ha lanciato la versione 4 del suo schema internazionale di certificazione del sistema di gestione per la sicurezza alimentare. 

I nuovi requisiti dello schema includono diverse importanti modifiche per migliorarne la coerenza e per indirizzare la crescente attenzione a livello internazionale, sulla prevenzione delle frodi alimentari.

Audit non annunciati, l’introduzione di non conformità critiche, la prevenzione della contaminazione intenzionale di prodotto e un rapporto di audit standardizzato, sono tutti nuovi elementi introdotti all’interno dello schema riconosciuto GFSI (Global Food Safety Initiative). Ci sono inoltre nuovi requisiti per il trasporto e lo stoccaggio, per i servizi di ristorazione e catering, per i settori di vendita al dettaglio e all’ingrosso. I nuovi requisiti dello schema possono essere scaricati gratuitamente qui e tutti i siti certificati dovranno essere sottoposti ad audit secondo la nuova versione dal 1 gennaio 2018.

Remco Pieters, Technical Manager Food di LRQA, commenta così la nuova versione dello standard: “I nuovi requisiti della versione 4 della FSSC 22000 rispondono alle aspettative e ai bisogni di stakeholder e del mercato, fornendo un più aggiornato e  rigoroso sistema di gestione per la sicurezza alimentare lungo tutta la catena di fornitura. Stiamo adesso rivedendo i documenti nel dettaglio e preparandone l’attuazione all’interno del nostro servizio.

Per avere maggiori informazioni su come LRQA può aiutarvi nella certificazione e nel training per sulla sicurezza alimentare visitare http://www.lrqa.it/standard-e-schemi/fssc-22000/ o email certificazione@lr.org