Le nuove norme sulla green economy

In vigore dal 2 febbraio 2016 la nuova Legge n. 221 del 2015 , che incentiva il ricorso alla certificazione sotto accreditamento, per la salvaguardia dell’ambiente e l’efficienza energetica.  Le nuove norme sulla green economy si riferiscono nello specifico al contenimento dell'utilizzo delle risorse naturali: dalla bonifica dell'amianto al riconoscimento di incentivi ambientali e alle disposizioni per agevolare il ricorso agli appalti verdi. 

  • Art. 16 - Disposizioni per agevolare il ricorso agli appalti verdi
Organizzazioni con certificazioni ambientali (Emas o ISO 14001) possono beneficiare di una riduzione rispettivamente del 30% e del 20% della cauzione a corredo dell'offerta (art. 75, comma 7, D. Lgs. 163 del 2006). 

  • Art. 10 - Cambiamenti climatici
I proventi ricavati dalle aste per la vendita delle quote di emissione di gas serra dovranno essere destinati obbligatoriamente anche alla compensazione dei costi delle imprese, con priorità per quelle che hanno adottato un sistema di gestione dell'energia certificato sotto accreditamento ai sensi della norma ISO 50001.

  • Art. 17 - Incentivi ambientali

Per l'assegnazione di contributi, agevolazioni e finanziamenti in materia ambientale è motivo di preferenza in graduatoria la registrazione Emas delle organizzazioni pubbliche e private e la richiesta di contributi per l'ottenimento della certificazione Ecolabel di prodotti e servizi, nonché le certificazioni UNI EN ISO 14001 e ISO 50001, emesse da Organismi di certificazione accreditati ai sensi del Regolamento (CE) n. 765 del 2008. 

Attraverso la nostra vasta gamma di servizi di formazione e di valutazione, LRQA aiuta le aziende di tutto il mondo con la transizione ai nuovi e rivisti standard ISO. Per ulteriori informazioni su ISO 14001 e ISO 50001  e-mail certificazione@lr.org o visitare www.lrqa.it.