La Certificazione di Terza Parte Indipendente

La certificazione è un’attività volontaria a discrezione della singola organizzazione che potrà decidere di adottare uno standard di riferimento per il proprio Sistema di Gestione, identificando una parte terza chiamata a verificare la conformità per comunicare, infine, ai propri stakeholders l’impegno per un miglioramento quotidiano delle proprie attività per un aumento della soddisfazione delle stesse parti interessate.

Le norme di Sistema di Gestione rispondono all’esigenza di dimostrare la capacità dell’organizzazione di fornire con regolarità un bene o un servizio soddisfacendo i requisiti del cliente e quelli cogenti applicabili, al fine di accrescere la soddisfazione della clientela, migliorando di continuo le prestazioni dell’Organizzazione. La certificazione di parte terza rappresenta l’attività di un Organismo di Certificazione (OdC) indipendente che, sulla base di standard internazionali riconosciuti, conduce una o più verifiche di conformità. La certificazione rispetto agli standard ISO, rientrando nella struttura internazionale di certificazione, è parte di un meccanismo riconosciuto a livello internazionale, ormai consolidato e specifico per dare indipendenza agli OdC.  L’Ente di parte terza (OdC), infatti, è responsabile del rilascio di un certificato solo a fronte di un esito positivo delle verifiche effettuate. La credibilità dell’OdC è diretta conseguenza del fatto che non è in alcun modo legato al soggetto richiedente o committente: la chiara indipendenza delle parti interessate, tra chi implementa un Sistema di Gestione e chi è chiamato a valutarlo garantisce trasparenza e serietà.

Un Organismo di Certificazione si occupa di verificare la corretta implementazione nonché conformità allo standard, ma anche del miglioramento continuo del Sistema di Gestione adottato dall’Organizzazione.  Il maggior vantaggio che un’Organizzazione che decide di certificarsi può conseguire nasce dal fatto che un OdC si avvalga di valutatori esperti di settore, in grado di apportare un contributo concreto alla costruzione di una visione d’insieme del proprio Sistema di Gestione o Modello Organizzativo.
Certamente i principali benefici organizzativi e produttivi qui elencati possono essere ottenuti dall’Organizzazione anche seguito adozione di uno standard e quindi attraverso l’autocertificazione.              

I tempi di efficientamento sono però diversi: l’iter di certificazione rispecchia dei tempi chiari e definiti, prevedendo una visita di sorveglianza almeno annuale e, conseguentemente, obbliga l’organizzazione a mantenere viva l’attenzione sul Sistema di Gestione ed un livello di efficienza organizzativa rispondente agli obiettivi di miglioramento continuo definiti dal Top Management.
Un altro vantaggio da sottolineare in questa sede è rappresentato dall’opportunità di ridurre controlli aggiuntivi previsti da enti di controllo (solo per citare alcuni esempi: attestazione SOA, premi INAIL, ENEA, ecc.).

Standards e schemi rispetto ai quali possiamo certificarvi